Il Giubileo dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti

Il Giubileo dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti

Il pellegrinaggio iacobeo in occasione del 101° anniversario di fondazione dell’associazione

di Daniela Raspollini

In occasione dell’anno santo iacobeo la sezione territoriale di Pistoia dell’Unione Italiana ciechi e ipovedenti di Pistoia ha voluto rendere omaggio al Santo Patrono, richiedendo a Mons. Fausto Tardelli la celebrazione di una messa e relativo passaggio per la Porta Santa dei dirigenti, soci e familiari.

«Il nostro giubileo – spiega la presidente della sezione di Pistoia Cav. Tiziana Lupi – si è svolto martedì 26 ottobre, in concomitanza con la ricorrenza del 101° anniversario di fondazione dell’Unione Ciechi nazionale. All’evento sono intervenuti rappresentanti della Federazione associazioni nazionali per i disabili (Fand) provinciale, il presidente regionale dell’Unione ciechi e ipovedenti Cav. Massimo Diodati e, in rappresentanza del presidente nazionale, il prof. Antonio Quatraro».

«Come piccolo segno – aggiunge Lupi – abbiamo compiuto un mini-pellegrinaggio devozionale partendo dalla nostra sede di via Ferrucci a Pistoia fino alla Porta Santa della Cattedrale, dove siamo stati accolti da don Luca Carlesi che ci ha accompagnati con le preghiere per l’indulgenza. Prima della messa abbiamo sostato davanti all’altare d’argento per onorare l’apostolo Giacomo. È stato un momento molto importante nel quale abbiamo potuto ascoltare la storia della reliquia dell’apostolo. La messa è stata poi officiata dal vescovo Fausto Tardelli». «Due ricorrenze importanti – conclude Lupi -; il 101° anniversario dell’associazione e la celebrazione giubilare dell’Anno Iacobeo che è stato bello celebrare insieme»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *